Flip

FLIP

Design circular strategies in the textile industry to manage China’s waste generation

FLIP is my Master Thesis project, which I developed between Tongji University and Politecnico di Milano. I started the project in Shanghai, developed it and presented both in Shanghai and in Milan. It deals with a topic I really care about, Circular Economy and the transition towards it.

FLIP è il mio progetto di Laurea Magistrale, a cui ho lavorato tra la Tongji University e il Politecnico di Milano. Ho iniziato il progetto a Shanghai, l’ho sviluppato e poi presentato sia a Shanghai che a Milano. L’argomento del progetto è un tema particolarmente interessante per me, l’Economia Circolare e la transizione verso di essa.

Co-workers

Supervisors

Wu Duan

Davide Fassi

Year & Place

2017

Tongji University

Politecnico di Milano

I started this project from Solid Waste Management, a compelling issue in China. I learnt that waste generation derives from our linear model of consumption, based on a take-make-dispose process. This issue can be faced shifting to a circular model of consumption.

Ho iniziato questo progetto analizzando la gestione dei rifiuti solidi, un problema molto attuale in Cina. Ho capito che la creazione di rifiuti deriva dal nostro modello di consumo lineare, basato su un processo di estrazione-creazione-eliminazione. Questo problema può essere affrontato cambiando il nostro modello di consumo in circolare.

I started this project from Solid Waste Management, a compelling issue in China. I learnt that waste generation derives from our linear model of consumption, based on a take-make-dispose process. This issue can be faced shifting to a circular model of consumption.


Ho iniziato questo progetto analizzando la gestione dei rifiuti solidi, un problema molto attuale in Cina. Ho capito che la creazione di rifiuti deriva dal nostro modello di consumo lineare, basato su un processo di estrazione-creazione-eliminazione. Questo problema può essere affrontato cambiando il nostro modello di consumo in circolare.


Circular models try to keep materials and resources alive as long as possible, aiming to maximize their value. This is what I tried to do through Flip, focusing on the textile industry, since it has been identified as the second most polluting industry in the world, generating 71.000 tons of solid waste each year in China alone.

I modelli di consumo circolari cercano di mantenere i materiali e le risorse integri più a lungo possibile, nel tentativo di massimizzare il loro valore. Questo è ciò che ho fatto tramite FLIP, concentrandomi sull’industria tessile, la seconda industria più inquinante al mondo, che ogni anno genera 71.000 tonnellate di rifiuti soltanto in Cina.


Shanghai is full of fashion designers, who manage by themselves their own small and medium-size brands. Through my project, I tried to connect them to transform what is waste for one of them, into a resource for another. By doing this, not only the production of waste decreases, but also both the actors can boast the participation to the project as an added value to their brand.

Shanghai è piena di stilisti, che gestiscono autonomamente i loro brand medio-piccoli. Col mio progetto ho cercato di connetterli per trasformare quello che è scarto per uno di loro, in una risorsa per un altro. In questo modo, non solo la produzione di rifiuti diminuisce, ma entrambi gli attori possono vantare la partecipazione nel progetto come un valore aggiunto del loro brand.

Flip is based on an online platform where every member can create its own profile, describe which materials he uses and exceeds, and how much materials he has. In this way, designers can get in touch with each other to get specific materials, avoiding them to end up in landfills.

Flip si basa su una piattaforma online dove ogni membro può crearsi un profilo, dire quali materiali usa e avanza e quanto ne ha a disposizione. In questo modo gli altri designers possono entrare in contatto con lui per avere quel materiale, evitando che venga buttato via.

Flip is based on an online platform where every member can create its own profile, describe which materials he uses and exceeds, and how much materials he has. In this way, designers can get in touch with each other to get specific materials, avoiding them to end up in landfills.


Flip si basa su una piattaforma online dove ogni membro può crearsi un profilo, dire quali materiali usa e avanza e quanto ne ha a disposizione. In questo modo gli altri designers possono entrare in contatto con lui per avere quel materiale, evitando che venga buttato via.



In Shanghai, I had the chance to organize two workshops to test the project: the first with an english speaking audience, the second with a chinese speaking one (thanks to an interpreter), aiming to both fashion designers and consumers. The objective was to talk about the current situation, to trigger their curiosity and to suggest some techniques they can apply in their life and work.

A Shanghai, ho avuto la possibilità di organizzare due workshop per testare il progetto: uno in lingua inglese e uno in cinese (con un interprete), rivolgendomi a fashion designer e consumatori. L’obiettivo era parlare della situazione attuale, accendere la loro curiosità in proposito e suggerire alcune tecniche applicabili nella vita e nel lavoro.


IN SYNTHESIS

Core strenghts


COMPELLING ISSUE

A viable solution to a serious problem

Una soluzione praticabile per un problema concreto

SYSTEM CREATION

The project connects existing actors in a real context

Il progetto connette attori esistenti in un contesto reale

COMPANIES' ADVANTAGE

A win-win solution for companies in this field

Una soluzione vincente per i lavoratori del settore






LEARN MORE


Additional contents