This article clarifies some key points about Service Design. The author, Janna from Meld Studios, is a service designer and she attended a Service Design gathering. She started from this experience to report some points of the discussion and clarify them according to her experience. First of all, she clarifies the identity of Service Design as a specialization in the design world, not as the design of everything. It happens sometimes that service designers are seen as substitutes to all the other specific designers (graphic, industrial or web for example), while they are just members of the same team, maybe managing the overall process, but not able to take the role of other specialists.

Besides, she talks about the differences among Service Design, Design Thinking and Human Centered Design. This particular paragraph was very helpful for me, to clarify something that I had in mind but I was not able to explain. A teacher of mine once told me that you only know something when you are able to explain it smoothly to someone else, and this article definitely helped me with that. She moves on explaining other points of the discussion, which offer interesting hints for reflection. Interesting article, definitely to read to start a personal reflection.

 

 

 

Questo articolo chiarisce alcuni punti riguardo il Design dei Servizi. L’autrice, Janna di Meld Studios, è una service designer e ha partecipato ad un evento riguardo il Service Design. È partita da questa esperienza per riportare alcuni punti della discussione e chiarirli secondo la sua esperienza. Prima di tutto, chiarisce l’identità del Design dei Servizi come una specializzazione all’interno del mondo del design, non come il design di qualunque cosa. Può capitare infatti che i service designer vengano visti come sostituti a tutti gli altri designer specializzati (grafici, industriali o web per esempio), quando invece sono semplicemente membri dello stesso team, che magari gestiscono il processo di design, ma non addetti a ricoprire il ruolo di altri specialisti.

Inoltre, l’autrice parla della differenza tra Design dei Servizi, Design Thinking e Human Centered Design. Questo specifico paragrafo mi è stato molto utile per chiarire qualcosa che avevo in mente ma che non riuscivo a spiegare. Una mia insegnante una volta mi disse che si conosce davvero qualcosa solo quando si è in grado di spiegarla chiaramente a qualcun altro, e questo articolo mi ha sicuramente aiutata in questo senso. L’articolo continua con la spiegazione di altri punti della discussione, che offrono spunti di riflessione interessanti. È un articolo interessante, da leggere per iniziare una riflessione personale.

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *